fbpx
la nostra storia
Chi siamo

La nostra storia

In un terreno tanto antico quanto bello, all’ombra del Monte Cornacchia, non poteva che nascere uno zafferano di qualità, colmo della passione che con Gemme di Zafferano si vuole portare nelle vostre cucine e sulle vostre tavole.

la nostra storia
Famiglia Menichella

Ma come ha avuto inizio tutto questo? È una gran bella domanda a cui dare una risposta è probabilmente difficile, non per la scelta di coltivare lo zafferano, ma per la solennità intrisa di secoli che il terreno utilizzato conserva gelosamente. Però, se volete, possiamo iniziare questa storia raccontandola come una favola.

C’era una volta, tanti anni fa, in un piccolo paese di montagna, un certo signor Menichella. Egli amava così tanto la sua terra e il suo popolo da sfamare, assieme alla sua consorte, i più bisognosi, specie durante la rivolta antiunitaria che vide protagonista la stessa Biccari. Potremmo definire, in chiave moderna, lui e sua moglie dei benefattori, che lottarono caparbiamente nel 1860 contro le truppe unitarie.

Catturato e condannato a morte, per un fortuito caso del destino riuscì a salvarsi, venendo liberato a furor di popolo. Di lui non si hanno molte notizie ma la testimonianza più bella, il tesoro più grande che ha potuto lasciare ai posteri, sono sicuramente i suoi terreni. Aree di terra che, successivamente, il bisnonno delle sorelle Mastelloni, Costanzo Menichella, ha pensato bene di dividere, distribuendone una parte per ogni figlio.

la nostra storia
La casetta bianca

Ed è proprio in una parte di questi terreni che nasce la magia di un prodotto naturale, frutto delle menti di due sorelle, Clara e Gemma, decise a prendersi cura di un’eredità così preziosa ma allo stesso tempo fragile.

La scelta di coltivare proprio lo zafferano è stata una scommessa, un salto nel buio che con Gemme di Zafferano ha visto la sua concretezza. Un’intuizione geniale, che permette a chiunque lo desideri di poter godere del gradevole odore dello zafferano pugliese e chissà cosa direbbe, adesso, quel signor Menichella nel vedere quanta strada hanno fatto le sue pronipoti.

La loro è sicuramente una scelta non facile ma al tempo stesso è piena di incredibili soddisfazioni, che hanno il colore delle violette e gli stimmi di un bel rosso acceso, ma volete sapete qual è la cosa incredibile? Che nonostante tutto, nonostante le difficoltà incontrate, le sorelle Mastelloni hanno avuto, hanno e avranno sempre dalla loro un occhio vigile e speciale, il balconcino di quella piccola casetta bianca, testimone diretta di quanta bellezza possa esserci nel prendersi cura della propria terra.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *